Donazione defibrillatori al comando dei carabinieri di Vicenza

20.07.2017

La Fondazione Banca Popolare di Marostica/Volksbank ha donato sabato mattina al comando provinciale carabinieri di Vicenza 5 defibrillatori di ultimissima generazione per l’impiego nel servizio di istituto dell’Arma. Presenti all’evento il colonnello Alberto Santini, comandante Provinciale dell’Arma, il presidente della Fondazion Roberto Xausa, il vice presidente Giandomenico Cortese, il consigliere Paolo Sartori, la vice presidente di Volksbank Giovannella Cabion e il capitano Adriano Fabio Castellari, comandante della compagnia carabinieri di Bassano del Grappa.

L’Arma ha espresso gratitudine per il gesto che, come commenta il colonnello Santini, “aumenta la portata dei nostri carabinieri nel soccorso alle persone in difficoltà, risultando alle volte lo strumento chiave per determinare la vita o la morte”. Il comandante provinciale ha specificato che “questi utilissimi strumenti saranno dislocati all’interno dei nostri reparti per consentirne un quotidiano impiego su strada e cureremo che i nostri militari frequentino un’apposita formazione per massimizzarne l’efficienza”.

Parole di soddisfazione provengono dai vertici della Fondazione, con il presidente Xausa “orgoglioso di mostrare strumenti di supporto all’Arma di ultimissima generazione, che rientrano nell’ottica di una strettissima collaborazione con gli enti più vicini al cittadino” ed il vice presidente Cortese “felice di poter collaborare all’accrescimento delle dotazioni dei carabinieri, punto di riferimento delle nostre comunità”. Continua Xausa che parla di “una Fondazione che durerà almeno fino al 2116, con un fondo annuale di 350.000 euro, aperto alle giuste richieste di contributo. Per l’anno trascorso ha fatto registrare oltre 220 casi di soddisfazione di tali richieste su circa 280, in sintesi un successo.”

Conclude poi la vice presidente di Volksbank, prof.ssa Giovannella Cabion, che vede “in attività come queste la mission della Fondazione, costola dell’unica banca territoriale rimasta in queste zone, veramente vicina ai bisogni della comunità ed aperta alle proposte che possano migliorare il tessuto sociale.” Una consegna, quella odierna, che mostra ancora una volta la positiva sinergia dell’Arma dei carabinieri con i territori vicentini, nonché un ulteriore accrescimento di potenzialità di intervento, sempre a favore della tutela del cittadino.

Fonte: VicenzaToday – 1 luglio 2017