Partita a scacchi a personaggi viventi 2018

05.09.2018

La cittadina scaligera è pronta per il suo evento più amato. Va in scena questo weekend l’edizione 2018 della Partita a scacchi a personaggi viventi. Una grande rappresentazione che mobilita l’intera cittadina e, da sempre, attira spettatori provenienti da tutto il mondo. Saranno più di un migliaio le persone coinvolte nelle quattro rappresentazioni in programma, tre serali alle 21, e una pomeridiana alle 17 di domenica 9 settembre. E le prevendite annunciano già un grande successo, come rivelato dalla presidente di Pro Marostica Cinzia Battistello.
«Un successo dovuto alla promozione continua e ad anni di duro lavoro. Ma soprattutto ai tanti volontari che, con impegno e professionalità, permettono la realizzazione di una manifestazione unica nel suo genere. Un evento cui i marosticensi sono legati nel profondo e che ha il grande potere di renderci comunità».

E come non mai, quest’anno, si respira sulla scacchiera aria di novità. A partire dalla scelta delle protagoniste femminili, Lionora e Oldrada, che per la prima volta nella storia della manifestazione, non rispettano la tradizione che vorrebbe bionda la prima e mora, la seconda. A vestire i panni di Lionora, infatti, sarà la bruna imprenditrice ventottenne Elisa Scanagatta, mentre Oldrada, avrà le fattezze della bionda Giulia Bertacco, studentessa di medicina di ventisei anni. Ma il rinnovamento ha riguardato ogni settore della rappresentazione, con investimenti anche sostanziosi su strutture e servizi di scena. Nuovi quindi gli impianti audio e luci, riportati all’antico splendore gli arredi di scena e le corazze degli armati, realizzati nuovi preziosi costumi per i figuranti. Nuova anche la platea che ospita sino a 3600 spettatori.

Ad aprire lo spettacolo, inoltre, sarà da quest’anno un vero e proprio cortometraggio, diretto da Maurizio Panici, dal 2010 regista della manifestazione, in cui sarà raccontato il prequel della Partita. Le mosse sulla scacchiera saranno invece quella della partita “Immortale” di Anderssen, la stessa giocata nella primissima edizione della manifestazione, nel 1923. La rievocazione storica è organizzata dall’Associazione Pro Marostica in collaborazione con l’amministrazione comunale, con il contributo della Regione del Veneto e con il sostegno di Fondazione Banca popolare Volksbank, Vimar e Pedon. I biglietti sono in vendita sui circuiti Vivaticket e Ticketone, e presso la Biblioteca civica P. Ragazzoni in Piazza Castello.

 

Fonte: IlGazzettino.it – 5 settembre 2018